Manie

Manie forzano i pensieri e prevaricano la mente in balia.

Pensieri brulicano, spingono lungo i bordi e sulle pareti,

muovono i tentacoli strappando, avviluppando,

esigendo in cambio le mie difese.

Diroccate mura abbandonano la mia causa esterna.

Perviene alle mie stanze un’angoscia liquida

del cui sapore mi ricordo bene.

Tentando la difesa ci si consegna alla ragione.

La fuga è da pusillanimi.

Il contrattacco conduce alla follia.

Semino semi intorno alle mura.

Gli alberi cresceranno forti e rigorosi

e mi difenderanno generando l’ombra sotto il sole

della quale mi nutro.

Faranno labirinto intorno ai tentacoli viola che strisciano sordidi.

Non ghiacceranno le loro radici come ghiacciò il mio cuore.

Annunci