Api al tramonto

Nella testa fiori, colori.

Rinoceronti imbianchini a passeggio.

Esigenze trasparenti,

parole in scorrimento.

Cerniere su piaghe secolari.

Le orecchie tese captano passi falsi sulla scacchiera.

Mani rigide fanno cadere la torre.

Ribellioni di stelle fondenti,

caramelle malsane.

Vasi torbidi di acque vulcaniche.

Crateri che dormono

pronti a esplodere un tempo più impensabile.

Telefonate con lumache ubriache.

Ciò che si trasforma produce un brusio strano,

come le api al tramonto.

Api sul bucato primaverile

con l’ammorbidente.

Annunci